PREVENIRE IL TUMORE AL CAVO ORALE

PREVENIRE IL TUMORE AL CAVO ORALE

In collaborazione all’Associazione nazionale dentisti italiani (Andi) ogni anno dedichiamo una giornata alla prevenzione dei tumori del cavo orale.

Prossimamente daremo le date degli eventi.

Sebbene sottovalutati, i numeri riguardanti le forme cancerogene che colpiscono le mucose interne della bocca, le gengive e i denti sono paragonabili a quelle del melanoma e del tumore a mammella e utero. Cifre importanti che richiamano l’attenzione dei medici specialisti in odontoiatria e la necessità di divulgare le corrette pratiche di prevenzione dei tumori a bocca e gengive, prima tra tutte la visita odontoiatrica periodica.

Per questo i dentisti Andi aderenti all’iniziativa offrono visite e screening gratuiti a quanti vogliono controllare lo stato di salute del cavo orale.

Quali sono i sintomi dei tumori del orale?

Se persistenti per oltre 15 giorni, le microlesioni delle mucose orali possono rappresentare un primo segnale di cancro alla bocca, specie se provocano bruciore; altri sintomi da indagare sono le ulcere e le placche bianche o rosse. Invece di aspettare che passino da sé, bisognerebbe rivolgersi al proprio dentista di fiducia e richiedere approfonditi esami di controllo.

Le cause principali sono fumo e alcol. Per questo ne sconsigliamo l’utilizzo, ma nel caso si voglia continuare a consumarne, bisogna sapere che sono la  principale causa, quindi i consumatori dovrebbero allettarsi proprio per un controllo periodico.

I dati clinici danno come percentuale di cause  fumo e alcol al 75% e per il restante 25% cause diverse, tra cui infezione dovuta a HPV (Human Papilloma Virus).

I tumori al cavo orale sono facilmente diagnosticabili e risolti con una frequenza molto alta, se presi in tempo.

Quindi la parola d’ordine è PREVENZIONE.

Shares
Share This