Utilizziamo cookie di servizi di terze parti per attività di marketing e per offrirti una migliore esperienza. Leggi come utilizziamo i cookie e come puoi controllarli facendo clic su "Preferenze sulla privacy".


Preferenze sulla privacy

Preferenze sulla privacy

Quando visiti un sito web, questo può memorizzare o recuperare informazioni attraverso il tuo browser, solitamente sotto forma di cookie. Poiché rispettiamo il tuo diritto alla privacy, puoi scegliere di non consentire la raccolta di dati da determinati tipi di servizi. Tuttavia, non consentire questi servizi potrebbe influire sulla tua esperienza di navigazione.

  • Privacy Policy

    Informativa Privacy

    Lo scopo dell'informativa privacy è di fornire la massima trasparenza relativamente alle informazioni che il sito raccoglie e come le usa.

    In ottemperanza degli obblighi derivanti dalla normativa nazionale e europea (Regolamento europeo per la protezione dei dati personali), rispettiamo e tuteliamo la riservatezza dei visitatori e degli utenti, ponendo in essere ogni sforzo possibile e proporzionato per non ledere i diritti degli utenti.

    Non pubblichiamo annunci pubblicitari, non usiamo dati a fini di invio di pubblicità, però facciamo uso di servizi di terze parti al fine di migliorare l'utilizzo del sito, terze parti che potrebbero raccogliere dati degli utenti e poi usarli per inviare annunci pubblicitari personalizzati su altri siti. Tuttavia poniamo in essere ogni sforzo possibile per tutelare la privacy degli utenti e minimizzare la raccolta dei dati personali. Ad esempio, usiamo in alcuni casi video di YouTube, i quali sono impostati in modo da non inviare cookie (e quindi non raccogliere dati) fino a quando l'utente non avvia il video. Potete osservare, infatti, che al posto del video c'è solo un segnaposto (placeholder). Il sito usa anche plugin sociali per semplificare la condivisione degli articoli sui social network. Tali plugin sono configurati in modo che inviino cookie (e quindi eventualmente raccolgano dati) solo dopo che l'utente ha cliccato sul plugin.

    A titolo informativo si precisa che la gestione dei cookie è complicata, sia da parte nostra, come gestori del sito (che potremmo non riuscire a gestire correttamente i cookie di terze parti) che da parte dell'utente (che potrebbe bloccare cookie essenziali per il funzionamento dei sito). Per cui un modo migliore, e più semplice, per tutelare la privacy sta nell'utilizzo di strumenti anti-traccianti, che bloccano quindi il tracciamento da parte dei siti terzi (A tal fine si consiglia l'utilizzo di Privacy Badger e uBlock Origin)

    Per ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali potete leggere l'informativa completa qui sotto


     

    RICHIESTO
  • Rete per la distribuzione di contenuti
    Alcuni contenuti resi disponibili in questo sito, sono forniti da terze parti, il cui corretto funzianamento potrebbe richiedere il tracciamento attraverso il browser e script contenuti nelle pagine. Il tracciamento del traffico è finalizzato alla raccolta di dati che consentono la statistica dettagliata degli utenti, come gruppo e non come singole persone.
    RICHIESTO
  • Youtube (Hosting Video Platform by Google Inc.)
    Potrebbe tracciare l'utente che visiona i video per poi produrre una statistica, sul comportamento della visione, della sua geolocalizzazione e dei tempi di permanenza, come gruppo e non come singoli.
  • Vimeo (Hosting Video Platform)
    Potrebbe tracciare l'utente che visiona i video per poi produrre una statistica, sul comportamento della visione, della sua geolocalizzazione e dei tempi di permanenza, come gruppo e non come singoli.
  • Google Ads (Advertisement Delivery Network)
    il nostro sito non presenta annunci pubblicitari, ma il traffico dell'utente che visiona le pagina, può produrre una preferenza che si traduce in annunci personalizzati rispetto ai dati di navigazioni presenti nella cronologia e dai cockie del browser.
  • Facebook & Instagram (Social Media)
    potrebbero raccoglie informazioni sul traffico prodotto in cronologia e dai cockie, per personalizzare l'esperienza rispetto al social.

Carie e parodontite i principali disturbi del cavo orale per l'oms.



Carie e parodontite i principali disturbi del cavo orale per l'oms.

Carie e parodontite i principali disturbi del cavo orale per l'oms.

Carie, gengivite e parodontite sono i disturbi del cavo orali più diffusi tra la popolazione. Ma non sono gli unici. L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) evidenzia l’incidenza e la pericolosità di altre patologie come il cancro orale, il cosiddetto “labbro leporino” e la noma. Si tratta di malattie che se non trattate tempestivamente e in modo adeguato, potrebbero determinare conseguenze gravi. Ecco, nello specifico, i principali disturbi orali elencati dall’Oms.

 

Carie – È una malattia degenerativa dei tessuti duri del dente, che si sviluppa sulla superficie fino a raggiungere la polpa dentale. Colpisce il 60-90% dei bambini in età scolare e quasi la totalità degli adulti di tutto il mondo.

 

Carie e parodontite i principali disturbi del cavo orale per l'oms.

Parodontite – È un’infiammazione profonda delle gengive provocata dai batteri presenti nella placca dentale, che non è stata adeguatamente rimossa con una corretta igiene orale Questa patologia rappresenta la sesta malattia più diffusa al mondo e la prima causa di perdita dei denti. colpisce il  15-20% degli adulti di mezz’età di tutto il pianeta. In Italia ne soffrono tre milioni di italiani, che ogni anno spendono circa un miliardo di euro per curarne le conseguenze, in particolare per sostituire i denti persi con delle protesi dentali.

 

Perdita dei denti – Circa il 30% delle persone di età compresa tra 65 e 74 anni non possiede più denti naturali. Le principali cause della perdita dei denti sono la carie e la parodontite.

 

Cancro orale – Nella maggior parte dei paesi, la malattia colpisce da una a 10 persone ogni 100 mila abitanti. È diffusa soprattutto tra gli uomini, gli anziane e i soggetti che hanno un basso livello d’istruzione e un reddito basso. La cause principali sono il tabacco e l’alcol.

 

Infezioni micotiche, batteriche e virali da Hiv – Il 40-50% dei sieropositivi sviluppa questo tipo di disturbi, soprattutto nelle prime fasi dello sviluppo dell’infezione da Hiv.

 

Traumi dentali – In tutto il mondo, dal 16 al 40% dei bambini di età compresa tra 6 e 12 anni vengono colpiti da traumi dentali. I principali motivi sono gli incidenti stradali, la violenza, ma anche la mancanza di misure di sicurezza nei campi da gioco e nelle scuole.

 

Noma – È una malattia che provoca la distruzione dei tessuti ossei e molli del viso. È diffusa soprattutto tra i bambini che vivono in condizioni di povertà estrema in Africa e Asia. Nasce come patologia gengivale, cui segue la necrosi (morte precoce delle cellule nel tessuto vivente) di labbra e mento. Circa il 90% dei malati muore se non riceve un trattamento adeguato.

 

Labiopalatoschisi – È una malformazione del viso, comunemente nota come “labbro leporino”. Si presenta con un’interruzione più o meno grande del labbro superiore, della gengiva e del palato. Colpisce un bambino ogni 500-700, ma il tasso varia considerevolmente tra i diversi gruppi etnici e le differenti aree geografiche.

 

Foto: © apops – Fotolia

di n.c. (31/12/2015)

Salute24 il Sole 24 ore

 

Condividi: